Un commento su “Il pedaggio dell’amicizia

  1. Anni fa,conobbi un ragazzo,faceva parte di quella popolazione che negli anni 70 fu esplulsa dal territorio di Gheddafi.Avevano una fabbrica molto grande,non erano li da rifugiati,ma Siciliani che avevano scelto di vivere li e lavorare li e DARE LAVORO ALLE PERSONE DEL LUOGO.Il finale?fuori tutti con la sola pelle addossso. 😦
    Il male fatto dal ventennio fascista come la solito lo “DEBBONO PAGARE”quei poveracci dei lavoratori e NON questi politici di merd……ccia,talemnte merd..ccia,che di mussoliniani per pensiero fascista e mussolinai per familiarita’ da Dna,ne abbiamo a massa ancora oggi.Perchè Berlusconi NON chiede a loro di pagare il conto dello sfregio Coloniale.????Gabrybabelle

    p.s. spesa prevista dei tanti lavori in opzione,30 Miliardi di euro a crescere ovvio……LI PAGASSERO LORO CHE C’HANNO RIDOTTO IN MUTANDE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...